Area dati personale in rete e auto-backup

CDs DVDs on White Background

Quando più il nostro lavoro diventa digitale tanto più si pone il problema di dove tenerlo e come portarlo in giro: chi cerca di organizzarsi con chiavette USB (se ci riesce), chi si spedisce il lavoro per e-mail (buona soluzione se ben gestita), chi si affida ad un disco rigido portatile (una contraddizione in termini visto come son vulnerabili agli urti), chi passa il tempo a masterizzare CD-ROM ma difficilmente una soluzione soddisfa tutte le nostre esigenze.

Un passo avanti in questa direzione può essere l’accesso ad un disco rigido personale via Internet. Questo utilizza per sicurezza un protocollo di comunicazione criptato https e consente di creare delle cartelle (in alto a sinistra dopo il login) per salvare o recuperare files attraverso un web browser.

Per utilizzare il sistema di sincronizzazione, utile anche come backup, basta indicare quali cartelle sincronizzare, utilizzando un apposito programma per Windows o per Mac.

Le cartelle in rete possono essere utilizzate sostanzialmente in tre modi diversi:
– per tenere i propri documenti in rete, non visibili da nessun altro, in maniera da potervi accedere dovunque ci si trovi
– per creare delle cartelle accessibili ad altri per potersi scambiare documenti o lavorare in gruppo su determinati files
– per sincronizzare ad esempio una cartella sul computer fisso con una su un computer portatile in maniera che siano sempre aggiornate con le ultime versioni dei documenti, indipendentemente da dove ci si e’ lavorato (senza doversi ricordare dove si trova l’ultima versione su cui si e’ lavorato)
Delle copie di backup (non fatte) di solito ci ricordiamo quando il disco rigido e’ ormai perso (data ignota ma evento certo!) tra disperazione e incredulita’ (non abbiamo mai visto librerie scomparire se non in rari incendi) e per qualche giorno, ovvero quando e’ statisticamente meno probabile perdere dati, investiamo tempo e fatica per fare delle copie ovviamente inutili. Il problema e’ proprio questo: perché un backup venga effettuato non deve costare né tempo né fatica ma deve essere effettuato automaticamente! Proprio questo sistema possiamo utilizzare per sincronizzare automaticamente e costantemente una cartella del proprio computer con una in rete per avere una copia di riserva sempre aggiornata quando il proprio disco si leggerà (“quando”, non “se”)

Istruzioni dettagliate

Comments are closed.